By FreeReturn: Informazione & riflessione su economia, finanza e politica in genere.

venerdì 27 marzo 2009

2

Politici in Europa…a cosa servono?

eurispes
Secondo l’Eurispes (un istituto privato di studi politici, economici e sociali senza scopo di lucro), da un suo rapporto emerge uno studio riguardo le differenze tra contributi versati e ricevuti per l’Europa.
Tra il 1995 e il 2006 l’Italia ha accumulato un saldo negativo per un importo di 30,3 Miliardi, versando alla UE 135 miliardi e ricevendo indietro “solo” 105 (miliardi di euro).

Facciamo una ricostruzione cronologica degli eventi:

  • nel biennio 1995-96, l’Italia ha versato alla UE 17.401 milioni e solo 13.128 sono ritornati, con un bilancio passivo di 4.273 milioni;
  • nel periodo 2001-02 è stato ancora peggio…con contributi versati per 22.904 milioni e ricevuti per 15.677, in questo caso, la differenza è di 7.227milioni;
  • tra il 2005-06 la cifra negativa supera di poco gli 8.000 milioni;
  • nel 2007 le cose non sono migliorate, dove i contributi versati sono stati pari a 13.800 milioni, e, sono tornati “all’ovile Italia” 3.500 milioni (10.300 milioni in meno);
Il quadro che ne risulta è alquanto impietoso: Il confronto tra il contributo italiano al bilancio dell’Unione Europea e i finanziamenti da quest’ultima erogati per programmi di sviluppo economico, crescita occupazionale e sostegno all’imprenditoria, evidenzia come negli ultimi 12 anni l’Italia abbia avuto un saldo negativo tra risorse che ha messo a disposizione e risorse riavute sotto forma di finanziamenti dall'Unione europea.
Secondo Gian Maria Fara «Una maggiore capacità di spesa dei fondi contribuirebbe a riattivare diversi settori dell’economia, a creare occupazione, a sostenere l’imprenditoria e rianimare il settore della formazione, dell’istruzione e della ricerca, penalizzate dalle ultime manovre Finanziarie». Dunque, la ricetta dell’Eurispes per rimettere in moto l’economia del Paese appare chiara: tagliare meno e imparare a spendere meglio.
Ma dove vengono “investiti” questi soldi (che sono comunque nostri, non piovuti dal cielo), e con quali finalità?
Dei 10,3 miliardi di euro di somme accreditate dall’Unione Europea nel 2007, il 52,7% (circa 5,4 miliardi di euro) è finanziato dai fondi strutturali e destinato prevalentemente a Programmi operativi regionali (4,3 miliardi di euro). Di questi 4,3 miliardi di euro, il 45,5% (circa 2 miliardi di euro) è stato accreditato alle Regioni del Sud del Paese, somma di cui hanno beneficiato soprattutto la Campania, la Puglia e la Calabria (con, rispettivamente, 940, 498 e 250 milioni di euro).
Le Isole, secondo il calcolo dell’Eurispes, hanno ricevuto accrediti per un importo superiore a 1 miliardo di euro (26,4% del totale dei finanziamenti accreditati nel 2007), dei quali il 71,4% alla Sicilia e il 28,6% alla Sardegna (e sono anche Regioni Speciali…).
Complessivamente il Mezzogiorno ha ricevuto nel 2007 oltre 3 miliardi di euro di finanziamenti europei contro 870 milioni di euro del Nord Italia (dei quali il 59,3% destinati a Piemonte, Lombardia e Emilia Romagna) e 355 milioni di euro del Centro (dei quali il 66,3% destinati a Toscana e Lazio).

A questo punto, mi sorge spontanea una domanda (perdonate il “francesismo”, ma, questa volta non posso rimanere impassibile di fronte a questi dati): ma che cazzo mandiamo a fare i politici in Europa? perché paghiamo loro uno stipendio? perché non utilizziamo questi nostri soldi in un momento così difficile? perché i governi che si sono succeduti in questi ultimi 15 anni non hanno mai detto e fatto nulla? perché quasi nessun mezzo d’informazione ne ha mai parlato? perché dobbiamo andare a votare le europee se poi i risultati sono questi?
….perché…
Skifografia: ANSA.it, IlMessaggero.it, Carabinieri.it
Eurispes Rapporto Italia 2009 (Download file .pdf - 2,08 Mb)

Share/Save/Bookmark


Scrivo poco (e anche male), se non ti annoio con quello che pubblico, FEEDati al blog! Non sai cosa sono e come funzionano i FeedRSS? clicca qui!

2 ->...E tu, cosa ne pensi? <-:

  • ®ponyboy

    ahhh taff fe non aveffero mai cominciato fta follie dell'europa intendo negli anni 5 magari le cofe ftarebbero in modo diverfo credo

  • Mr. Nessuno

    @ Pony - Purtroppo hai perfettamente ragione...la UE è solo l'ennesima dittatura politica per saccheggiare i cittadini e occupare "cadreghe" per permettergli di rubare stipendi a tradimento; e dei cittadini se ne fregano totalmente (dopotutto sono colleghi!)
    ...Il caso più eclatante è quello del PPE che voleva buttare fuori il PdL dai democristiani europei perché aveva candidato Ciarrapico (che non ha mai rinnegato il fascismo anzi, lo esalta tuttora), ora, invece, va tutto bene...il PdL farà parte del PPE;
    Amici del PPE, perché non fate aderire anche la Lega (che purtroppo prenderà un mare di voti) di Borghezio e Gentilini...che sono due splendide persone, soprattutto se sei un abbronzato...
    E per finire, fate entrare anche il PD così sarete sicuri di portare un gruppo ben nutrito...non si sa mai...magari rischiate di avere solo il 70% del Parlamento Europeo...

Posta un commento

Blog Widget by LinkWithin

Privacy

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

L'utilizzo del materiale di questo blog è soggetto alla licenza Creative Commons CC 2.5.

A partire dall'8 Aprile 2009 la pubblicità di AdSense presente in questo blog ha introdotto un sistema basato sugli interessi. Chiunque visualizzerà una pagina riceverà un cookie che aggregherà i contenuti preferiti dal navigatore. Questo cookie DoubleClick sarà associato al browser e non all'identità del visitatore che non potrà essere identificato in alcun modo. Esiste la possibilità di disabilitare questo cookie.

Disclaimer

 

Copyright 2009 All Rights Reserved by Mr. Nessuno Template Created by BloGrafica.