By FreeReturn: Informazione & riflessione su economia, finanza e politica in genere.

mercoledì 20 maggio 2009

5

Il salvagente per le assicurazioni

assicurazioni-salvagente

Il giochetto di prendere i soldi con una mano e farli sparire con l’altra continuano, senza sosta, ad essere la parola d’ordine nell’America del post Sub-prime!

Dopo le banche, anche le assicurazioni (le stesse che da decenni prendono i soldi dei contribuenti attraverso fondi pensione, assicurazioni sulla vita e ogni altra invenzione fatta per spillare soldi agli ignari che credono di avere da parte un “gruzzoletto” ed invece si ritroveranno senza il becco di un quattrino…) avranno accesso al TARP…e saranno in buona compagna visto che Timothy Geithner (segretario al Tesoro Statunitense) ha annunciato di estendere l’aiuto anche alle piccole banche in difficoltà man mano che i grossi istituti di credito restituiranno le somme ricevute (questa è bella! restituiscono! …ma quando mai si è visto un ladro restituire la refurtiva!).

Lo stesso Geithner, circa un mese fa, durante un'intervista, aveva rilasciato una dichiarazione tutt'altro che inquietante, il punto saliente: «Ad oggi il Tesoro stima che ci siano ancora risorse inutilizzate per 109,6 miliardi di dollari, ma prevediamo che a questi si aggiungeranno altri 25 miliardi di fondi del Capital Purchase Program che saranno restituiti nell’arco del prossimo anno, portando il totale a 134,6 miliardi di dollari. Nelle normali recessioni, la domanda di credito diminuisce. Nelle recessioni che seguono a periodi prolungati di forte ricorso all’indebitamento, la domanda cala in maniera ancora più drastica. Siamo esattamente in un momento del genere. Il mio compito principale, è quello di assicurare che il sistema nel suo insieme abbia la capacità di fornire il credito necessario alla ripresa».
In pratica, secondo il paggetto della finanza, la maggioranza delle banche statunitensi ha più del capitale necessario per affrontare la crisi…allora qualcuno sa spiegarmi perché il Governo americano ha messo nel piatto più di 700 miliardi di dollari? qualcuno conosce il perché di tanta buona volontà non richiesta? …perché io non riesco a capirlo!

Tornando all’argomento, Hartford Financial (assicurazione) ha comunicato di aver ottenuto l’approvazione dal Tesoro per ricevere 3,4 miliardi di dollari dei fondi governativi, il quale, attraverso Andrew Williams (portavoce del Tesoro) ha confermato che sei (…6!!!) grandi imprese delle assicurazioni avranno accesso al TARP (e si vocifera che alle assicurazioni impegnate nel segmento vita gli aiuti potranno arrivare a 22 miliardi di dollari veri, non come i loro che sono virtuali…).

A questo punto dovrebbe sorgere spontanea una domanda ad ognuno di voi che leggete: come mai mi interesso così assiduamente di economia/finanza americana e così poco di quella italiana?
La risposta è molto semplice e cercherò di spiegarla usando un esempio medico: se l’economia americana prende il raffreddore, il resto del mondo si prende l’influenza, più o meno grave!

In base a quali dati posso fare quest’affermazione?
Da sempre, l’economia americana non è autosufficiente, ma, dipende da altre economie per soddisfare i consumi interni (circa i 2/3); mentre l’economia europea e quella asiatica producono quasi la metà (e in alcuni casi anche più) per soddisfare i bisogni americani, quindi, se l’economia statunitense si ferma, inevitabilmente si fermano anche gli altri continenti (circa per la metà della produzione!).

In conclusione, oltre all’economia americana, si dovrebbero prendere in considerazione altri parametri importanti quali il petrolio e le materie prime (oro in testa…è storicamente un bene di rifugio), ma, fanno parte degli indicatori che tengo costantemente monitorati, soprattutto il petrolio…perché l’economia del XX° e XXI° secolo dipendono dal petrolio, qualsiasi cosa facciamo consumiamo petrolio, quindi, è l’indicatore primario di qualsiasi cosa (pensate a dov’eravamo arrivati con il barile di petrolio a 148$ e fate le dovute conclusioni!).

Questo salvagente è di 604 parole, 3371 caratteri e 8 paragrafi (compreso queste 2 righe).

Share/Save/Bookmark


Scrivo poco (e anche male), se non ti annoio con quello che pubblico, FEEDati al blog! Non sai cosa sono e come funzionano i FeedRSS? clicca qui!

5 ->...E tu, cosa ne pensi? <-:

  • Mr. Nessuno

    @ lettori - nella fretta di pubblicare l'articolo (e un po' di stanchezza), ho dimenticato di aggiungere i link della notizia:
    FinanzaLIVE,
    Borsainside.

    Mi scuso per questa grave dimenticanza.

    Grazie, buona giornata

  • Mimmo Guarino

    Ciao Mr. Nessuno
    è una vera vergogna sotto il naso di tutti i contribuenti, con la scusa che aiutando le banche si aiutano i risparmiatori si fa un ulteriore travaso di soldi pubblici nelle tasche dei banchieri come ha detto ieri a ballarò Gasparri

  • Mr. Nessuno

    @ Mimmo - ...non dirmi che Gasparri ha detto una cosa giusta nella sua vita! ...non ci credo, non può essere!

    Purtroppo, anziché curare il malato con una terapia d'urto (la finanza mondiale), la politica non fa altro che somministrare medicine che ritardano la soluzione del problema: tentano di rianimare un morto...

  • Mimmo Guarino

    Ciao Mr. Nessuno
    vorrei farti una domanda.
    Ma i soldi che gli stati stanno stanziando per le banche sono prestiti o sono a perdere ?

  • Mr. Nessuno

    @ Mimmo - bella domanda! scherzi a parte, dovrebbero essere restituiti con gli interessi (sia quelli del TARP in USA, che quelli dei Tremonti Bond in Italia, per gli altri paesi UE non mi sono adeguatamente informato).

    NB- se noti ho usato il condizionale, semplicemente perché ho seri dubbi che vengano restituiti, e, nel caso succedesse, sicuramente non sarebbero soldi delle banche, ma di cittadini e/o finanziatori (stavo leggendo prima di rispondere a questo commento su BorsaInside riguardo Bank of America ed il rastrellamento di 13,47 miliardi di dollari attraverso l'emissione di Corporate Bond per "girarli" poi al Ministero del Tesoro USA!!! quindi, gira soldi che i cittadini hanno investito con la "promessa" di facili guadagni... fai le dovute conclusioni.

    NB#2- Bank of America secondo gli stess test aveva bisogno di 34 miliardi: 7,3 arrivano da cessione di assets e 13,47 rastrellati piazzando Corporate Bond, e, se la matematica non è un opinione, ne mancano ancora 13,23 (e il titolo prende il 5% oggi in borsa, chissà come mai!) ...da dove arriveranno quelli mancanti? chi sta' restituendo i solidi? la banca o i cittadini!

    ...Ma la crisi è finita, anzi, è solo un'invenzione della stampa e dei comunisti...secondo un noto personaggio italiano che da della "velina" alla Marcegaglia!!! ...che sarà anche una bella donna, ma una velina proprio non mi sembra!

Posta un commento

Blog Widget by LinkWithin

Privacy

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

L'utilizzo del materiale di questo blog è soggetto alla licenza Creative Commons CC 2.5.

A partire dall'8 Aprile 2009 la pubblicità di AdSense presente in questo blog ha introdotto un sistema basato sugli interessi. Chiunque visualizzerà una pagina riceverà un cookie che aggregherà i contenuti preferiti dal navigatore. Questo cookie DoubleClick sarà associato al browser e non all'identità del visitatore che non potrà essere identificato in alcun modo. Esiste la possibilità di disabilitare questo cookie.

Disclaimer

 

Copyright 2009 All Rights Reserved by Mr. Nessuno Template Created by BloGrafica.