By FreeReturn: Informazione & riflessione su economia, finanza e politica in genere.

mercoledì 24 giugno 2009

7

Dollaro al capolinea?

BRIC

Nei secoli ogni grande impero o civiltà sono caduti sotto il proprio peso lasciando solo alcuni ricordi della loro “immensa gloria” e magnificenza lasciando il posto a nuovi popoli emergenti

No, non è una lezione approssimativa di storia, siamo di fronte ad un nuovo cambiamento che l’attuale crisi mondiale economico/finanziaria sta’ accelerando notevolmente apportando un cambiamento epocale che periodicamente sposta gli equilibri del mondo: la storia si ripete e cambia di giorno in giorno, e, ad oggi ancora ci si interroga (e giustifica) su «chi è stato l’artefice dell’attuale crisi» o «chi sia il creatore di questo perverso meccanismo» che negli ultimi decenni ci hanno “traghettato” verso un illusorio consumismo basato sul nulla e un benessere certo e duraturo (secondo loro!!!), però, nessuno ha ancora cercato di porre un “solido” freno al disastro attuale; si è solo cercato di “rallentare” quello che purtroppo sarà l’inevitabile!!!


Fortunatamente, però, l’inevitabile, proprio perché nessuno si aspetta che avvenga, questa volta ci mette lo “zampino” e sta’ rimescolando le carte in tavola di fronte a chi si ostina a «non voler capire» che la svolta è iniziata e che esploderà a breve (dall’8 al 10 luglio) qui in “casa nostra” su un pezzo di terra che si presta paradossalmente a fare da rappresentazione coreografica a questa crisi: il G8 dell’Aquila post terremoto!!!

Perché il prossimo G8 sarà la svolta?

Per la prima volta (e non sicuramente l’ultima, anzi!!!) in sede ufficiale l’Oriente rappresentato da Cina e Russia (anche in vece degli altri due assenti del BRIC, Brasile e India) chiederà all’Occidente di usare una moneta diversa dalle attuali quale strumento d’equilibrio finanziario del mondo, spostando il Dollaro e l’Euro ad un ruolo di semplici comprimari (o gregari, per usare un termine ciclistico) nel prossimo futuro

Quando si è presa questa decisione? e chi l’ha presa?

Qualche giorno fa (esattamente il 16 giugno 2009), i capi di stato di Brasile, Russia, India e Cina (BRIC appunto!) si sono riuniti a Ekaterinburg (Russia) per il loro I° summit ( il IX° del Shanghai Cooperation Organisation) e hanno «chiesto» un sistema monetario internazionale più «diversificato» e meno ancorato agli sbalzi di umore di un dollaro sempre più “malato” e con anticorpi sempre meno resistenti agli attuali cambiamenti in atto (come dire: c’è un cambiamento in corso; voi americani fate finta di nulla e intanto il mondo va verso la peggiore crisi mai vista da sempre, quindi, fatevi da parte e lasciate “Lavorare” chi " «oggi» ha la forza e gli strumenti per farlo…più chiaro di così!!!).

Ma, sempre in quel summit, il Premier Russo, Dimitri Medvedev, ha usato parole molto dure a sostegno della prossima richiesta al G8: «Dobbiamo rafforzare il sistema monetario internazionale, non solo la posizione del dollaro, ma anche la creazione di nuove valute di riserva, e forse, in ultima analisi, la creazione di divise sovra-nazionali, nuovi mezzi di pagamento e metodi di calcolo», aggiungendo poi, a fine intervento «L'economia non può funzionare, se gli strumenti finanziari sono denominati in una unica valuta. Una simile situazione è osservabile attualmente».

Che conseguenze possono esserci poi?

Il I° summit BRIC può essere considerato come “la posa in opera della Iª pietra del cambiamento mondiale dove la creazione di una moneta comune (sovra-nazionale) in stile Euro con un possibile allargamento nel Sud-est asiatico ai paesi Asean creerà un asse di ferro (nessun riferimento storico) tra Cina e Russia con una “forza lavoro” (e non solo) di oltre 2 miliardi di persone, e, oltre all’aspetto economico c’è pure quello strategico-militare che porterà la vecchia Europa ad un ruolo marginale anche sotto questo aspetto (sicuramente non c’è nessuna intenzione di fare la guerra con i fucili, ma, le guerre future si combatteranno con i computer in finanza e sui campi coltivati a mais, grano, soia, ecc., per intenderci la guerra del cibo, già per altro in atto!!!).

Un esempio?

Con il consolidarsi del “patto di ferro”, l’ Orso (Russia) favorirà l’esportazione del gas verso il “gigante dagli occhi a mandorla” (Cina) piuttosto che verso l’Europa, con i dovuti effetti devastanti su stabilità di forniture e prezzi stratosferici.

E l’America che fa?

I recenti annunci economici di Obama (ad esempio la SuperFED ed altri rattoppi fortuiti) visti da una certa prospettiva, appaiono come un gesto disperato, l’estremo tentativo di opporsi al cambiamento della storiala fine dell’impero Occidentale

Concludo riportando le frasi finali di uno degli autori (Alberto Fattori - Shanghai) di uno degli articoli apparsi nella stampa nazionale di settore che meglio spiega il cambiamento epocale:

«Comunque sia, questa riscrittura della pagina della storia del mondo, incredibilmente ha trovato spazi marginali sui giornali occidentali, per non parlare di quelli italiani, tutti così presi con le fondamentali questioni private e di “cattedra” locale, totalmente avulsi dai cambiamenti che presto o tardi finiranno per arrivare come uno tsunami, portando così a termine il lavoro iniziato dalla crisi finanziaria da noi stessi creata. E un giorno qualcuno, leggendo i libri di storia, si porrà la domanda: “come è stato possibile?” "Cose dell’altro mondo!!!"»

DollarOgrafia: Affaritaliani, IlSole24Ore, AsiaNews, Wikipedia.

Questo capolinea è di 860 parole, 4616 caratteri, 11 paragrafi, 5 domanda e 2,15 ore di stesura (compreso queste 2 righe).

Share/Save/Bookmark


Scrivo poco (e anche male), se non ti annoio con quello che pubblico, FEEDati al blog! Non sai cosa sono e come funzionano i FeedRSS? clicca qui!

7 ->...E tu, cosa ne pensi? <-:

  • Danx

    Ciao, ti ho aggiunto ai blog che seguo...

  • Danx

    Vero, non sapevo della volontà di creare una nuova moneta sovranazionale, però ero ben conscio che gli USA sono sull'orlo di un burrone.
    Ma nel futuro noi occidentali in che condizioni di lavoro saremo? Vivremo da cinesi, da indiani, per far recupare il tempo perduro all'economia?!?!?

  • Mr.Nessuno

    @ Danx - purtroppo è vero, ormai i popoli asiatici sono stanchi di recitare la parte delle comparse nell'economia mondiale, e questo passo può essere visto in duplice aspetto: sia positivo che negativo!!!

    -Positivamente perché si apriranno nuovi mercati che fino ad oggi erano statici...e possono aprire nuovi orizzonti all'economia ridotta ormai in coma irreversibile!!!

    -Negativamente perché detteranno legge a livello mondiale con la loro moneta (e forse noi occidentali dovremo adeguarci a vivere da cinesi...), senza contare gli orrori ambientali che andranno a creare con la loro crescita fuori controllo e incontrollabile (si giustificheranno con l'alibi che fino ad oggi eravamo noi a devastare il pianeta).

    Staremo a vedere...non ci sono molte alternative...solo il tempo ci farà capire verso che direzione andremo!!!

    Ciao

  • Danx

    Vedo i Paesi asiatici (che tra l'altro stanno invadendo l'Africa) copiare il nostro sistema di vita: non capisco cosa ci sia di stupendo nel vedere crescere i numerini, se poi con tutti quei soldi si riesce a compiere una vita degna di quel nome, se non si riesce a fronteggiare l'inquinamento, se si vive tutti appiccicati come topi in luoghi senza storia, senza arte nà parte.

    Se già solo gli USA per il loro stile consumistico di vita e sprecone di produzione, depredano mezzo mondo per la loro piccola fetta di popolazione, con CINA ed altri grandi Paesi fra pochi anni sarà la fine: non ci saranno più alberi, l'acqua sarà tutta contaminata, tutti (beh tutti no, i precari saranno sempre di più) avranno seconde e terze case cosiche nessuno avra più spazi liberi, ma solo privati in cui magari spararsi in bocca per il vuoto!

    Cos'è? Una scusa per far produrre alle grandi azienda anche alberi ed acqua in arrivo da Marte? LOL

    In Italia pure non cambia niente, si va avanti con centri commerciali, strade, ville, grattacieli, inceneritori, centrali nucleari: nessuno pubblicizza la raccolta differenziata, nessuno pubblicizza le biblioteche e i parchi al posto dei supermercati e dei cibi plastificati e dei cellulari da cambiare dopo 6 mesi perchè di ben 1mm più piccoli o perchè fanno fotine con 1pixelino in più, nessuno ci pubblicizza prodotti costruiti con materie riciclate, nessuno ci mostra da dove arrivano le materie prime e come la loro estrazioni distrugga il pianeta, facendo vivere male chi abita là e noi che siamo schiavi degli oggetti.
    Il mondo gira con la pubblicità che ci fa ignorare tantissime cose.
    Siamo dei pecoroni!
    Io mi vanto di aver i pezzi del pc vecchi di 6 e 4 anni, di avere un cell di 4 anni e mezzo, una macchina foto di 3 e mezzo, u'auto di 6 (che uso pochissimo...ora non la vorrei più)..ovviamente non ho il digitale terrestre e odio le pubblicità delle compagnie telefoniche.
    Odio tutto ciò che fa salire il PIL, dunque.
    Quindi, per il sistema, io sono inutile e dovrei sentirmi una merda. Ricambio!

  • ilsolequadrato

    Non solo, ma Cina e Russia progettano di creare una moneta unica...
    http://lapulcedivoltaire.blogosfere.it/2009/06/russia-e-cina-con-una-moneta-unica.html

  • Mr.Nessuno

    @ ilsolequadrato - benvenuto, sostanzialmente è quello che ho scritto a metà post: ...la creazione di una moneta comune (sovra-nazionale) in stile Euro con un possibile allargamento nel Sud-est asiatico ai paesi Asean creerà un asse di ferro...; ad ogni modo, solo il tempo potrà dire chi ha ragione!!!

    ...ma purtroppo penso che siano Cina e Russia ad aver ragione, detengono la maggior parte dei fondi del debito USA, quindi hanno un forte potere contrattuale...per quanto riguarda l'Europa, beh, non siamo mai stati deboli così da dopo la creazione di quella porcheria chiamata euro...

    Ciao

  • Mr.Nessuno

    @ Danx - non posso che avvallare quanto scrivi, io ho solo espresso i concetti da un punto di vista economico/finanziario...ho tralasciato di proposito tutto il resto, altrimenti avrei dovuto scrivere un post in 8-10 puntate (ma non mi piace quel sistema!!!).

    Ciao

Posta un commento

Blog Widget by LinkWithin

Privacy

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

L'utilizzo del materiale di questo blog è soggetto alla licenza Creative Commons CC 2.5.

A partire dall'8 Aprile 2009 la pubblicità di AdSense presente in questo blog ha introdotto un sistema basato sugli interessi. Chiunque visualizzerà una pagina riceverà un cookie che aggregherà i contenuti preferiti dal navigatore. Questo cookie DoubleClick sarà associato al browser e non all'identità del visitatore che non potrà essere identificato in alcun modo. Esiste la possibilità di disabilitare questo cookie.

Disclaimer

 

Copyright 2009 All Rights Reserved by Mr. Nessuno Template Created by BloGrafica.