By FreeReturn: Informazione & riflessione su economia, finanza e politica in genere.

mercoledì 10 giugno 2009

3

percentuali o numeri?

europee2009

Ieri mattina, ho guardato, come mia consuetudine, la rassegna stampa dei giornali economici su ClassCNBC (il video center qui), e, incuriosito da una notizia di MilanoFinanza ho acquistato il giornale in edicola (non sono solito comperarlo quotidianamente, ma, solo in certe occasioni in cui si parla di argomenti che attirano la mia attenzione); una volta a casa, dopo aver letto quello che mi interessava, la mia attenzione è caduta su 2 articoli della seconda e terza pagina, perché erano sotto (e di fianco) l’articolo riguardante gli Hedge Fund (ne parlerò prima o poi, a chi interessato, qui, una spiegazione sommaria di Wikipedia), gli articoli, riportavano come titolo: Se si contano i voti, ha vinto soltanto Di Pietro; Europee, 103 mln al Pdl e 76 al Pd.

Da come il lettore attento avrà sicuramente notato, da diverso tempo ho smesso di parlare di politica, perché non la sopporto più, non riesco più a essere tifoso di questo o quel partito, quindi, l’argomento mi nausea, però, i 2 articoli mi hanno incuriosito (non tanto per chi vince o chi perde, quanto per i numeri riportati su 2 tabelle), soprattutto, dopo aver sentito (e letto) che tutti hanno vinto e gli altri hanno perso (in realtà, loro hanno vinto, ad aver perso sono i cittadini, sia quelli che hanno votato, sia quelli che hanno seguito i mio esempio e sono andati a funghi o a rane anziché a votare…), e perché, i numeri vanno letti nella loro completezza, non a metà o in piccola parte!!!

Cercherò di non annoiarvi con un resoconto degli articoli, quindi, lascio parlare i numeri: ricordo solo che gli elettori aventi diritto (e non dovere) al voto, sono in 50.341.790, mentre i votanti sono stati 32.747.722 (65,05%)…e già qui, il primo partito nazionale è quello degli astensionisti, non PDL o PD o altre strane sigle!!!

Partito

Europee 2009, Voti

Europee 2009, %

Politiche 2008, voti

Politiche 2008, %

Diff. voti

Diff. %

PDL

10.802.789

35,26%

13.629.069

37,38%

-2.826.280

-2,12%

PD

8.005.849

26,13%

12.092.969

33,17%

-4.087.120

-7,04%

Lega Nord

3.126.824

10,20%

3.024.758

8,29%

102.066

1,91%

IdV

2.451.044

8,00%

1.593.532

4,37%

857.512

3,63%

UDC

1.996.288

6,51%

2.050.309

5,62%

-54.021

-0,89%

Rif. Com. - PDCI - Sin E.

1.037.741

3,38%

1.124.428

3,08%

-86.687

0,30%

Sin. e Lib.tà

957.779

3,12%

Non Pres.

N.P.

N.P.

N.P

Pannella

743.086

2,42%

N.P.

N.P

N.P.

N.P

La Destra - MPA

681.860

2,22%

1.295.713

3,55%

-613.853

(-)1,33%

Votanti

32.747.722

65,05%

37.954.253

80,51%

-5.206.531

-15,46%

Schede Bianche

990.689

3,02%

465.620

1,34%

525.069

1,68%

Schede Nulle

1.103.519

3,36%

853.038

2,45%

250.481

0,91%

Sch. contestate

7.749

0,02%

3.776

0,01%

3.973

0,01%

In rosso, chi, come e quanto ha perso; in verde, i vincitori (ma gli conviene?).

Interessante risulta poi il voto degli italiani all’estero: del 1.206.710 di aventi diritto al voto, hanno votato solo 88.560 (pari al 7.33%), di cui 1.250 (1,41%) hanno fatto scheda bianca, 5.238 (5,91%) scheda nulla e 389 (0,43%) di schede contestate e/o non assegnate; il dato definitivo di affluenza ai “brogli elettorali” è stato del 7,33% (il precedente, del 10,85%), un bel –3,52%!!!…forse all’estero riescono ad informarsi meglio sulla nazional-politica…(dati ricavati dal Ministero dell’Interno).

L’analisi completa di tutti i numeri (non solo delle loro percentuali) mostra chiaramente che i cittadini cominciano a risvegliarsi dal torpore farmacologico imposto da questa politica fatta di molte chiacchere e poca concretezza, che gli “amici” politici vadano pure in Tv a dire le loro baggianate del tipo «populismo», «antipolitica» o «demagogia», la cosa più evidente e lampante è che il loro fallimento è totale, azzardo pure catastrofico, e, anche a quelli che si vantano di aver fatto il “pienone” di voti, con i dati sopra si scopre che hanno preso un pugno di voti in più (quasi un pugno in faccia!!!), oppure, che i voti si sono, sì “travasati” da un partito all’altro, ma, dentro un chiaro schieramento di appartenenza a destra o sinistra, con qualche accenno al ne-carne, ne-pesce centrismo politico!!!

Ma il bello viene ora (ho parlato di 2 tabelle…), come si “papperanno” la torta i 5 vincitori (Rifondazione Comunista con il 3,38% vedrà Bruxelles solo in cartolina…) messa in palio dalla lotteria “prendi per il culo i cittadini” dei rimborsi elettorali, che per le Europee, le Politiche e le Regionali è costituita da 1 €uro/anno per ogni avente diritto al voto (sia che l’elettore voti, sia che vada a pescare in quei giorni…che bella presa in giro la Legge 26 luglio 2002 n° 156!!!), per i 5 anni di legislatura ogni volta che l’Italia va a votare (politica=finanza creativa: trasformano i soldi dei cittadini in soldi per loro, anche se il debito nazionale continua ad aumentare, come pure aumentano tasse e gabelle varie…), ossia proprio i partiti che hanno votato la legge 20 febbraio 2009 n°10 che ha introdotto il limite del 4%, sotto il quale non si becca un soldo bucato (né tantomeno lo Stato risparmia un centesimo, i 5 dell’Ave Maria, si mangeranno una fetta un po’ più grossa, agli altri, manco le briciole…

Morto di fame

% di voti

% di rimborsi

Milioni di € l’anno

Milioni di € per 5 anni

PDL

35,26%

40,95%

20,59

102,95

PD

26,13%

30,35%

15,26

76,30

Lega Nord

10,2%

11,85%

5,96

29,80

IdV

8,00%

9,29%

4,67

23,35

UDC

6,51%

7,56%

3,80

19,00

TOTALE

86,1%

100,00%

50,3

251,50

La torta dei partiti che vanno a cazzeggiare a Bruxelles

Concludo da incazzato con una domanda: qualcuno si ricorderà di applicare le norme delle ultime 2 finanziarie che prevedevano un taglio dei rimborsi elettorali del 10-12%?

Mi rispondo da solo: si sono tutti scordati delle norme, anzi, si proporranno un aumento perché la campagna elettorale è stata snervante, dovuta alla mole di dati e programmi che hanno TUTTI proposto per migliorare la vita di noi “galline dalle uova d’oro” o semplici “pecore da tosare”….meditate…

PS: non ho nemmeno voglia di rileggerlo, quindi, perdonatemi eventuali errori di ortografia o forma, grazie

Queste elezioni europee sono di 1010 parole, 5068 caratteri, 9 paragrafi, 2 tabelle e 3 ore di stesura (compreso queste 2 righe).

Share/Save/Bookmark


Scrivo poco (e anche male), se non ti annoio con quello che pubblico, FEEDati al blog! Non sai cosa sono e come funzionano i FeedRSS? clicca qui!

3 ->...E tu, cosa ne pensi? <-:

  • coscienza critica

    Al conto vanno aggiunti i voti di protesta rappresentati dalle schede nulle e bianche che, aggiunte ai desaparecidos delle urne, fa una cifra colossale. altro che partiti!

    PS. ci tengo a dirti che ti commento poco, anche perché di economia non ci capisco niente.

  • Mr. Nessuno

    @ coscienza critica - nessun problema, capisco che l'economia/finanza sono argomenti che lasciano un po' a desiderare per quanto riguarda i commenti, ma, ripeto...nessun problema, ok.

    Per il discorso riguardante il capirne poco, è proprio per questo motivo che cerco di scrivere post tecnici con l'intenzione di sensibilizzare le persone su un argomento che amo particolarmente e molti conoscono poco o addirittura per niente!!! (non sono un esperto, ma, qualcosa ne capisco), però, mi piacerebbe aver un confronto con i lettori (suggerimenti, richieste specifiche o domande particolari), dopotutto, sta' proprio qui la bellezza dei blog (o forum)...

    Ciao

  • Mr. Nessuno

    @ coscienza critica - dimenticavo...visto che dici di capire poco di economia, vai a comperare "banca rotta", costa poco (12€) ed è scritto in maniera semplice e comprensibile per chiunque: eventualmente, se non capisci qualche passaggio, puoi chiedere a me ( e via mail, o via post specifico ti spiego tutto...ok!).

    Ciao

Posta un commento

Blog Widget by LinkWithin

Privacy

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

L'utilizzo del materiale di questo blog è soggetto alla licenza Creative Commons CC 2.5.

A partire dall'8 Aprile 2009 la pubblicità di AdSense presente in questo blog ha introdotto un sistema basato sugli interessi. Chiunque visualizzerà una pagina riceverà un cookie che aggregherà i contenuti preferiti dal navigatore. Questo cookie DoubleClick sarà associato al browser e non all'identità del visitatore che non potrà essere identificato in alcun modo. Esiste la possibilità di disabilitare questo cookie.

Disclaimer

 

Copyright 2009 All Rights Reserved by Mr. Nessuno Template Created by BloGrafica.