By FreeReturn: Informazione & riflessione su economia, finanza e politica in genere.

venerdì 20 febbraio 2009

6

Contributi elettorali per chi resta a casa...

senato voto

Immagine di repertorio

Ieri (giovedì 19/02/2009) al Senato si è compiuto l'ennesimo omicidio democratico perfetto.

Nella prima parte del post vi è un'asettica analisi dei "dati tecnici", nella seconda riporto le considerazioni (mie e di un paio di amici) sugli effetti del decreto e relativo emendamento.

Dopo l'innalzamento al 4% per accedere al Parlamento Europeo di alcuni giorni fa, si é approvato il decreto che fissa "l'election day" in soluzione unica (sia per Europee che Amministrative) per i giorni 6 e 7 giugno in modo "bipartisan" con 252 Senatori per il "si", 2 astenuti e 0 (zero) contrari (non mi torna qualche conto...ma non devono essere 315 senatori più qualcuno a vita?); detto decreto prevede, inoltre, la dimensione in 3x3 cm. per i simboli delle liste.

Fin qui nulla di strano, ma, il bello viene ora: è stato inserito un emendamento voluto dal PD dove si sposta la soglia minima di voti per avere diritto al rimborso elettorale al 2% (il tutto dovrà ora passare per Montecitorio per l'approvazione definitiva...ma, dubito che alla Camera qualcuno pensi di non farlo passare!!!).

Come si traduce tutto questo?

Con l'emendamento, anche i partiti che non raggiungeranno la soglia del 4% per aver diritto a occupare le "cadreghe" europarlamentari (per cronaca sono 72 per l'Italia), avrà comunque accesso ai fondi pubblici se viene superato il 2% di voti.

DOMANDE SPONTANEE

Come mai il PDL, PD, Lega, UDC e IDV sono diventati così generosi nei confronti dei vari "Laziogate" (Francesco Storace), "la Pecora che guida lo Scania" (Pecoraro Scanio), "Mr. Cashmere" (Fausto Bertinotti) & tutti gli altri "amici/nemici"? dove sta la convenienza a "spartire" la torta con loro? la risposta ( o le risposte) è molto semplice: Casta...punto!!!

Tralasciando l'affermazione ad uso "effetto speciale" (comunque vera), ci sono tre ragionamenti fattibili:

  • Il primo va letto come «sempre colleghi siamo, quindi, sempre tra noi i soldi devono arrivare e rimanere»; non ci si può permettere che i "partitini" spariscano per mancanza di fondi, in qualche modo devono sopravvivere da qui al 2012, quindi, meglio finanziarli un po' e farli "tirare" avanti! (tanto a Bruxelles a spartirci le "cadreghe" ci andiamo noi 5 con più del 4% dei voto), e taluni potrebbero dire che in Italia non c'è più la democrazia perché parte del popolo non si sente più rappresentata, allora, meglio cedere qualche "spicciolo" e tenere alto il tifo politico di chi altrimenti si sente escluso!
  • Così facendo, si favorisce un'ulteriore "pulizia" facilitando l'agglomerarsi degli stessi "cespuglietti-partitici" e quindi, traducibile in meno avversari alle prossime elezioni, portando la formazione castarola a 5-6 gruppi parlamentari più gestibili e, di conseguenza, accelerare verso il bipartitismo agognato dai 2+1+2 attuali governanti senza che qualcuno possa lamentarsi.
  • Il terzo punto è VOTO! Se un elettore sa che votando il cespuglietto non sortirà alcun effetto, non va a votare giustificandosi con «tanto il mio voto non serve a nulla, quindi, oggi meglio andare al mare»; ma, alla casta, per l'effetto che ogni elettore si trasforma in finanziatore, non importa da che parte uno voti, l'importante è che voti, così per i prossimi anni mi finanzia in percentuale in base ai voti ricevuti (e qui scriverò un altro post...). Meglio avere tutti assieme 25 milioni di voti, che tradotti in soldoni sono 250 milioni di euro, che solo 15 milioni corrispondenti a 150 milioni da usare come finanziamento pubblico! (spero di essermi spiegato, l'esempio non è dei migliori, ma, non mi viene altro per essere più comprensibile; i numeri sono solo come esempio, se trovo i dati reali li riporto nel post di cui sopra).

E con questo, la politica ha piazzato la sua trappola feròmonica con l'unico scopo di portare in giugno più tifosi possibili a votare...ma, soprattutto a finanziare le casse castarole!!!

I want you

Come un noto manifesto americano per l'arruolamento, è imperativo che tu voti (non importa chi), ma, devi andare a votare. E mi raccomando...verificate che il certificato elettorale sia in ordine, mettetelo nel comodino vicino al letto, come monito per ricordare di non prendere impegni per il 6 o 7 giugno...

...in quei giorni si DEVE ANDARE A VOTARE!!!

In conclusione, questa è la mia personale opinione (condivisibile o meno), ogni commento (purchè non offensivo e/o volgare verso persone o l'altrui pensiero politico) è benaccètto per stimolare una proficua, democratica discussione.

Share/Save/Bookmark


Scrivo poco (e anche male), se non ti annoio con quello che pubblico, FEEDati al blog! Non sai cosa sono e come funzionano i FeedRSS? clicca qui!

6 ->...E tu, cosa ne pensi? <-:

  • coscienza critica (italiani imbecilli)

    Bel post, Carlo.
    La mia filosofia non contempla voti a partiti (a questi partiti), ma, semmai -e sottolineo semmai- voti alle idee (attualmente inesistenti). Guarda caso, nessun partito o parlamentare rappresenta le mie idee, ergo...
    Quando si dice 'è tutto un magna magna' è la verità. Non solo: è tutta una farsa, un circo, fumo negli occhi.
    L'istituto del voto ha alla base un buon fondamento, ma in tempi moderni è diventato una buffonata e un pretesto per dare potere a chi non lo merita e dovrebbe, invece, andare in galera.
    Casta... punto!

  • Carlo S.

    @ coscienza critica - che dire...non posso che condividere la tua opinione al 100%.
    In sostanza, io, non sono contro la politica (non può esserci uno Stato con l'anarchia), però, sono contro la politica mediatica e di propaganda fatta negli ultimi 10 anni,
    Mi auguro che con l'insediamento di Obama qualcosa inizi a cambiare (anche se è ancora troppo presto per giudicare le sue capacità), però, mi sembra un capo degno della sua carica e nutro sincera speranza che continui come ha iniziato, nel frattempo, incrociamo le dita con l'idea che molti altri seguano il suo esempio.

  • pony

    weeeee tasssss quarta ipotesi con queel 2% alle europee i partitelli che nno possono avere i fondi statali accederanno per vie extranazionali a sussidi cioè l'europa riconoscerà loro un diritto di essere con annessa sussudiarietà dello stato italiano vuoi scommettere? ehii obamistaa buon week end

  • Carlo S.

    @ pony - Ottimo anche questa interpretazione, non avevo considerato questa ipotesi di "casta europea".
    Ottimo suggerimento

  • giorgio

    La casta si stringe in difesa dei "diritti acuisiti"?
    Non proprio..paga il silenzio di chi subisce il 4% e non può sedersi al cadreghino.
    Bel post cmq, anche se abbiamo interpretazioni diverse.
    Giorgio.

  • Carlo S.

    @ Giorgio
    Ti ringrazio per il "bel post", però, forse per lo stile che uso per scrivere, sempre sulla lama del rasoio, a volte vengo male interpretato (ma, è solo a causa mia): personalmente non difendo nessun partito politico, anzi, il mio obbiettivo è proprio "la casta", TUTTA, nessuno escluso (se leggi il mio commento qui sopra delle 13.19, capisci il senso di quanto scritto qui).
    Ad ogni modo, sono sempre disponibile ad un confronto civile e democratico, a differenza di chi comanda oggi in Italia e si fa i Lodi su misura per non farsi processare.
    Ancora grazie per la visita, e spero di risentirti presto. Ciao

Posta un commento

Blog Widget by LinkWithin

Privacy

L'autore di questo blog si riserva di eliminare senza preavviso i commenti che siano illeciti, volgari, lesivi della privacy altrui, con contenuti di spam, ispirati da odio razziale, che possano recare danno ai minori, che contengano dati sensibili, che siano lesivi di copyright, che non siano correlati all'articolo cui si riferiscono.

Questo blog viene aggiornato senza una periodicità prestabilita quindi, ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001, non è un prodotto editoriale o una testata giornalistica.

L'utilizzo del materiale di questo blog è soggetto alla licenza Creative Commons CC 2.5.

A partire dall'8 Aprile 2009 la pubblicità di AdSense presente in questo blog ha introdotto un sistema basato sugli interessi. Chiunque visualizzerà una pagina riceverà un cookie che aggregherà i contenuti preferiti dal navigatore. Questo cookie DoubleClick sarà associato al browser e non all'identità del visitatore che non potrà essere identificato in alcun modo. Esiste la possibilità di disabilitare questo cookie.

Disclaimer

 

Copyright 2009 All Rights Reserved by Mr. Nessuno Template Created by BloGrafica.